martedì 29 aprile 2014

The Unspeakable Vault

Siete fan di H. P. Lovecraft e degli orrori cosmici che la sua mente ha creato? I Grandi Antichi ed orrori assortiti con o senza tentacoli hanno perseguitato i vostri incubi? Ma soprattutto, avete voglia di riderci un po' su?

No, grazie. Ci tengo a rimanere vivo, intero, non masticato e sano di mente.

Nel caso di Clara, l'ultimo punto non è un problema. Non è mai stata particolarmente sana di mente, il che spiega perché trovi questo webcomic divertente.

Ah, stiamo parlando di un webcomic?

Sì, sono andata a leggere le etichette in fondo.

Grazie, ora posso continuare io. "The Unspeakable Vault (of Doom)" è, come anticipato da queste due sottospecie di collaboratori, un webcomic costituito da singole strisce, in lingua inglese, ma facili da capire, anche perché l'autore è francese e quindi usa un linguaggio molto semplice. I vari sketch seguono la vita quotidiana di Cthulhoo, Nyarly, ed un assortimento di mostruosità associate, tra spuntini golosi a base di seguaci incauti o bande di Black Metal, scherzi ai danni dell'umanità, ed attesa del glorioso giorno in cui torneranno in tutta la loro potenza. E questo fumetto va avanti da dieci anni, è praticamente una pietra miliare per le parodie di Lovecraft su Internet!



Indovinate un po' chi l'ha scoperto solo adesso?

Comunque, lo stile di disegno è davvero semplicissimo, ma adeguato al genere comico. Gli umani sono poco più di pupazzetti stilizzati, ma visto che tanto vengono divorati entro tre strisce non si sente certo la mancanza di una caratterizzazione, che invece si concentra sui Grandi Antichi, che hanno un aspetto non molto temibile ma compensano ampiamente con humor nero e stragi sanguinarie. L'umorismo infatti è spesso macabro, come del resto ci si può attendere da una parodia di Lovecraft, ma altrettanto spesso leggero, concentrato sulla "quotidianità" degli adorabili (a vostro rischio e pericolo) esseri da prima del tempo. Perché tra un'evocazione fallita e l'altra, si può anche divertirsi un po'.
Naturalmente, per apprezzare l'umorismo di queste vignette è necessario sapere qualcosa delle opere di Lovecraft e delle sue creature più famose. Alcune strisce, in effetti, fanno riferimento ad un gioco di ruolo a me sconosciuto, ma in generale una conoscenza di massima dei "personaggi" è sufficiente.
In definitiva non c'è molto da dire, visto che si tratta di semplici vignette autoconclusive che puntano sull'effetto comico della parodia. Mi limito ad inserire il link del sito su cui potete perdere un po' di tempo con l'Orrore Tentacolato ed i suoi amici.

http://www.goominet.com/unspeakable-vault/

Ma non è che quel link è una trappola dei Grandi Antichi per risucchiare Clara in una dimensione parallela attraverso lo schermo del computer e poi divorarla?

Possiamo soltanto sperarci, se continua a fare post come questi.

Grazie per la collaborazione voi due. Ora buonanotte a tutti, e ricordate: non provate ad evocare Cthulhoo a casa!


Clara



4 commenti:

  1. Ia! Cthulhu fhtagn! ^_^
    Grazie della segnalazione, da fan di HPL non me lo potevo perdere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre felice di essere utile ^_^

      Elimina
  2. Per i Grandi Antichi! Come ho fatto a perdermi questa meraviglia?? E soprattutto come faccio a ringraziarti abbastanza di avermela fatta scoprire?

    RispondiElimina
  3. Figurati! Un po' di Lovecraft in più ci sta sempre bene :-)

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere ricevere opinioni su quello che scrivo, quindi non siate timidi, lasciatemi un vostro pensiero! ^_^